UNIONE ITALIANA LAVORATORI METALMECCANICI

Corso Trieste, 36 - 00198 Roma - Tel. 06.852.622.01 - 06.852.622.02
Fax 06.852.622.03 - E-mail uilm@uil.it

COMUNICATO

COMUNICATO SINDACALE fim-fiom-uilm  
Coordinamento RSU SEAM

Le Organizzazioni sindacali Fim Fiom Uilm e il Coordinamento RSU SEAM dopo l'incontro di giovedý 26 febbraio con la direzione Seam confermano lo stato di mobilitazione e promuovono ulteriori iniziative di lotta dei lavoratori Seam in risposta ai licenziamenti arbitrari.

Nell'incontro la delegazione sindacale ha chiesto il ritiro dei licenziamenti.
La direzione Seam, pur riconoscendo la validitÓ e le capacitÓ professionali dei tre tecnici, ha ribadito la conferma dei provvedimenti, lasciando vagamente intendere che una soluzione in futuro potrebbe essere trovata.

L'insoddisfazione per le risposte ricevute, che lasciano inalterati i licenziamenti, rafforza la convinzione che i provvedimenti sono un atto dimostrativo teso a creare un inaccettabile clima di intimidazione tra i lavoratori.

Il Coordinamento Rsu Seam e Fim, Fiom, Uilm dichiarano:

          LA CONFERMA DELLO SCIOPERO DELLE ORE STRAORDINARIE
                      UNO SCIOPERO DI 4 ORE - IL GIORNO 11 MARZO
       IN COINCIDENZA CON L'UDIENZA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO

La delegazione sindacale ha sottolineato l'ampia disponibilitÓ e dedizione al lavoro offerta da sempre dai lavoratori Seam, ben oltre quanto previsto dagli obblighi contrattuali. In particolare si denuncia la reperibilitÓ continua comunicata tramite telefonini personali e spesso accompagnata da missioni fatte con auto propria senza l'anticipo spese oltre all'adattamento improvviso su modifiche di orario e di destinazione.

Ritenendo non valorizzato l'impegno dei lavoratori, come dimostra l'attuale situazione e i tre licenziamenti accompagnati da un fiorire di provvedimenti disciplinari, il Coordinamento Rsu chiede a tutti i dipendenti Seam DI NON USARE IL PROPRIO CELLULARE PER RAGIONI DI LAVORO PER L'INTERA GIORNATA, COME ULTERIORE FORMA DI PROTESTA.

Il tema delle trasferte e dei mezzi utilizzati per il lavoro, dovrÓ da qui entrare nella pi¨ generale verifica avviata in sede tecnica sulle ipotesi presentate dalla direzione dopo la disdetta unilaterale della Seam degli accordi integrativi e normativi in essere.

CHIEDIAMO AI LAVORATORI DI MANTENERE, COME IN OCCASIONE DEGLI ULTIMI SCIOPERI, LA MASSIMA COMPATTEZZA PER TUTTE LE INIZIATIVE PROMOSSE.

Il 18 marzo a Roma Ŕ convocato il Coordinamento Rsu Seam.

COORDINAMENTO RSU SEAM
                                                                                         FIM-FIOM-UILM NAZIONALI

Roma, 27 febbraio 2004 

 

torna all'homepage