UNIONE ITALIANA LAVORATORI METALMECCANICI

Corso Trieste, 36 - 00198 Roma - Tel. 06.852.622.01 - 06.852.622.02
Fax 06.852.622.03 - E-mail uilm@uil.it

COMUNICATO SINDACALE
Uilm nazionale

INACCETTABILI I LICENZIAMENTI  ALLO STABILIMENTO ILVA DI TARANTO

La Uilm nazionale ritiene il licenziamento di tre lavoratori allo Stabilimento Ilva di Taranto, un comportamento grave che viola ogni norma sia contrattuale che di legge che, nel contempo, rimette in discussione tutte le regole che l'Azienda e le OO.SS. si erano date in materia di relazioni industriali.
╚ inammissibile che si trovino espedienti subdoli e di basso profilo per sostenere un provvedimento di licenziamento in una realtÓ che Ŕ troppo spesso sulle pagine dei giornali per il verificarsi di incidenti purtroppo anche mortali, se esiste (e siamo sicuri che esiste) un problema sulla sicurezza all'interno dello Stabilimento tarantino, la Uilm nazionale non pu˛ accettare che il Gruppo Riva se ne lavi le mani addossando colpe e responsabilitÓ ai lavoratori, la responsabilitÓ di quello che sta accadendo Ŕ solo ed esclusivamente dell'Azienda che non ritiene utile ne necessario affrontare il problema con le OO.SS..
La Uilm nazionale chiede pertanto all'Ilva di ritirare il provvedimento prima del pronunciamento del Giudice, previsto nei prossimi giorni, dando in questo senso un segnale di disponibilitÓ al dialogo e quindi avviare un confronto serio e costruttivo sul problema della sicurezza all'interno di tutti gli Stabilimenti del Gruppo.
La Uilm nazionale ritiene giusta e condivisa la decisione assunta da Fim, Fiom e Uilm di ritirare le proprie delegazioni dalle Commissioni Regionali e Provinciali e dal Comitato ristretto Aziendale, decisione inevitabile verso chi rifiuta un confronto serio e di merito addossando responsabilitÓ sue ad altri.
La Uilm nazionale da il pieno sostegno alle assemblee e alle iniziative di lotta proclamate da Fim,Fiom e Uilm di Taranto per la prossima settimana facendosi carico se il provvedimento disciplinare non rientra di chiedere a Fim e Fiom nazionali di proclamare iniziative di sciopero in tutto il Gruppo.

Segreteria nazionale Uilm
Roma, 31 agosto 2006

 

 

 

torna all'homepage