UNIONE ITALIANA LAVORATORI METALMECCANICI

Corso Trieste, 36 - 00198 Roma - Tel. 06.852.622.01 - 06.852.622.02
Fax 06.852.622.03 - E-mail uilm@uil.it

COMUNICATO SINDACALE 
Fim-Fiom-Uilm  nazionali

SIRTI INTEGRATIVO: TUTTO IN DUE GIORNI
CONFRONTO, RESISTENZE, SCONTRO, ROTTURA, SCIOPERO, RIPRESA
______________________________________________________________________________________
Il titolo la sintesi di quanto accaduto nella trattativa del 20 e 21 febbraio con Sirti sull'integrativo

Alle quattro "bozze di testo" proposte da Sirti, dopo una discussione interna tra le Organizzazioni Sindacali e il Coordinamento dei delegati RSU, stata presentata alla Direzione Sirti una diversa scrittura di tali testi con correzioni, modifiche, integrazioni, riscritture. Un lavoro meticoloso teso a favorire una conclusione, con le dovute mediazioni, positiva e in linea con la piattaforma sindacale.

Dopo ulteriori passaggi, non senza tensioni e "scontri" verbali, serviti a meglio chiarire le rispettive posizioni, rimanevano ancora forti distanze tra le parti sui vari punti.

Nel pomeriggio del 21 febbraio, Assolombarda ha inaspettatamente sollevato il problema degli scioperi in corso in varie regioni, ed in particolare nel Triveneto e della loro sospensione, come condizione per proseguire la trattativa.

Tale atteggiamento strumentale, che stato respinto, ha provocato la rottura del tavolo di trattativa. Probabilmente altre erano le ragioni sottostanti.

Dopo tale rottura e la decisione di indire nuovi scioperi da parte del Coordinamento, dei contatti telefonici intercorsi con la Direzione Sirti hanno stemperato la tensione e permesso di fissare un nuovo tentativo d'affondo per il giorno 3 e la notte del 4 marzo.

Sirti utile che capisca che, sul piano normativo ed economico, deve ora decidere di dare un vero contributo finale utile ad arrivare ad un'intesa, in quanto le ultime risposte non sono sufficienti a chiudere.

Dopo la rottura il Coordinamento aveva programmato uno sciopero in tutto il gruppo Sirti per il 29 febbraio, ma stante il successivo chiarimento e la concordata convocazione dell'incontro, tale sciopero spostato al 7 marzo 2008 e sar revocato nel caso si arrivi ad un'intesa entro tale data. Tutte le altre iniziative come da precedenti comunicati restano confermate.

FIM, FIOM, UILM NAZIONALI
Roma, 22 febbraio 2008

 

 

torna all'homepage