UNIONE ITALIANA LAVORATORI METALMECCANICI

Corso Trieste, 36 - 00198 Roma - Tel. 06.852.622.01 - 06.852.622.02
Fax 06.852.622.03 - E-mail uilm@uil.it

COMUNICATO SINDACALE 
Fim-Fiom-Uilm  nazionali

SIRAM: INCONTRO CONGIUNTO SU PASSAGGIO EMICOM SERVICE

Il 7 ottobre 2008 a Roma si Ŕ tenuto il secondo incontro tra la delegazione sindacale di Fim Fiom Uilm nazionale con il coordinamento RSU Siram e la Direzione della societÓ Siram congiuntamente con la Direzione Emicom Service (da ora E.S.), in relazione al possibile passaggio di 42 lavoratori da Siram a E.S e attualmente in distacco presso questa societÓ. La Siram detiene il 60% della proprietÓ di E.S. un altro 40% di proprietÓ Ŕ di Emicom Srl.


RIUNIONE DEL COORDINAMENTO SINDACALE

L'incontro con la Direzione Ŕ stato preceduto nella mattinata da un fruttuoso Coordinamento delle RSU, dove si sono incontrati per la prima volta alcuni lavoratori e RSU della E.S. e della Siram. ╚ emersa chiaramente sia la preoccupazione per i passaggi in E.S., sia la necessita di chiedere un tavolo negoziale utile a costituire un contratto aziendale E.S., anche per favorire la corretta applicazione del contratto nazionale metalmeccanici. Atto propedeutico per consolidare un quadro di maggiori certezze per i lavoratori che passeranno da E.S. a Siram. Sono emersi inoltre vari problemi nella gestione dei lavoratori comandati in distacco presso E.S..

La Direzione Siram ha confermato la necessitÓ, conclusiva, di mantenere in commando distacco presso la E.S. fino a fine anno i 42 lavoratori, per ragioni tecniche professionali di E. S. oltre che per carenza di lavoro in alcune realtÓ di Siram, stante il passaggio dell'appalto Vodafone da Siram a E.S..

Come chiesto dal sindacato, la Direzione Siram e la Direzione E.S. si sono resi disponibili ad aprire un tavolo negoziale per il contratto interno E.S. che, nel rispetto del Ccnl dei metalmeccanici, sarÓ tagliato sulle caratteristiche dell'azienda e del settore in cui opera. L'incontro con E.S. Ŕ programmato per il 30 ottobre a Roma. Confermata la volontarietÓ nel eventuale passaggio definitivo in E.S. dei lavoratori Siram. La Direzione Siram verificherÓ le disponibilitÓ dei lavoratori. Ai lavoratori interessati al passaggio suggeriamo rivolgersi per tempo al sindacato per la verifica delle condizioni contrattuali del passaggio.

E.S. ha attualmente 369 dipendenti dei quali il 34% con contratti a termine (dei quali 50% apprendistato). I lavoratori somministrati (interinali) sono circa il 10% della forza lavoro. Il budget per il 2008 Ŕ di 34 milioni di euro di lavoro e il lavorato a settembre Ŕ in linea con tale obiettivo. Per l'obiettivo Ŕ di una crescita del 15%. Circa 80% dei contratti d'appalto con i vari committenti ha durata che varia tra i 12 e 48 mesi.

Per i lavoratori in contratto a termine (ex Siram) passati in E.S. l'azienda ha comunicato che dei 14 in scadenza a fine ottobre la metÓ saranno assunti con un contratto a tempo indeterminato per gli altri Ŕ prevista la proroga fino a fine marzo 09, data che coincide con il rinnovo del contratto Vodafone. Per i contratti in scadenza fine dicembre probabile proroga a fine marzo.

La Direzione E.S. ha confermato le difficoltÓ, che tuttavia sono in via di superamento, nella integrazione tra i lavoratori distaccati da Siram e i lavoratori E.S., riconoscendo le capacitÓ professionali espresse dai lavoratori distaccati.

La delegazione sindacale nel prendere atto del prolungamento del commando distacco deciso dalla Siram, e della positiva disponibilitÓ di proporre su base volontaria l'eventuale trasferimento, auspica tempi brevi per raggiungere una intesa sull'integrativo E.S., Ŕ altresý positiva la disponibilitÓ a prevedere sinergie utili a tutelare i livelli occupazionali tra le varie societÓ partecipate e controllate da Siram.

FIM, FIOM, UILM NAZIONALI
Roma, 13 ottobre 2008

 

 

torna all'homepage