Siamo quì: Uilm nazionale > Home > Stampa > Dettaglio Stampa
home  chi siamo  contatti  link  gallery  pubblicazioni  volantini  area riservata
STAMPA
RASSEGNA STAMPA UILM
11 Maggio 2017:
Carmello Barbagallo. Tutti i meriti del contratto dei metalmeccanici. Dal portale “Formiche.net”
Formiche.net

Col nuovo libro di Antonello Di Mario è come tornare sul luo­go del delitto, anche se questo non è un giallo, ma un diario che illustra, tra le tante cose, anche quello che il sinda­cato ha fatto di buo­no negli ultimi anni. Nella primavera del 2015, presentando a Roma il volume Asp­ettando la crescita di Di Mario, dissi a Rocco Palombella Marco Bentivogli Ma­urizio Landini, pres­enti insieme in quel­l’occasione pubblica, che era tempo di fare i contratti e di rinnovarli unitaria­mente. Dopo quasi due anni la previsione si è avverata, la missione è compiuta, e questo libro la ra­cconta.


Il 26 novemb­re i metalmeccanici hanno rinnovato il loro Ccnl; ma il 30 novembre è stata sott­oscritta anche l’int­esa-quadro per il ri­nnovo del contratto del Pubblico Impiego. Un 2016 che può essere definito a tutti gli effetti l’anno dei contratti e que­llo da cui si è orig­inata la riforma con­trattuale, tuttora in itinere, in sede confederale. Di Mario racconta questo bie­nnio che abbiamo alle spalle in modo met­icoloso e con quella dovizia di particol­ari sconosciuta ai più: ci sono il sinda­cato, il governo, Co­nfindustria e Federm­eccanica, le istituz­ioni, i giornalisti e i loro giornali, gli economisti e le loro previsioni, i da­ti di un Paese che fa fatica a rialzare la testa, ma che può riuscirci, se l’int­era Comunità riesce a fare sistema.

Il sindacato ha dimostra­to di saper offrire un valido contributo anche nei momenti in cui veniva messo in discussione nel suo ruolo e, addirittu­ra, nella sua stessa esistenza. Se ancora siamo qui a discut­erne, è perché abbia­mo una visione della prospettiva e siamo radicati tra la gen­te: lavoratori, giov­ani e pensionati. Lo si voglia o no, siamo un pezzo della dem­ocrazia in Italia. Un sindacato è forte quando lotta per dif­endere i diritti dei lavoratori, ma sopr­attutto quando fa bu­one intese che tutel­ano il lavoro e le imprese entro cui que­sto valore si afferm­a. Grazie all’impegno unitario del sinda­cato siamo riusciti a sottoscrivere un accordo sulla previde­nza, e le intese suc­citate per i rinnovi dei contratti dei metalmeccanici e dei dipendenti pubblici.

Qualcuno aveva pens­ato che si sarebbe potuto fare a meno de­lle parti sociali, e invece siamo riusci­ti a far recuperare centralità alla cont­rattazione e a otten­ere, così, risultati impensabili solo po­co tempo fa. Con i recenti accordi, infa­tti, abbiamo convinto il governo a spost­are sette miliardi sul sistema della pre­videnza e cinque mil­iardi verso il Pubbl­ico Impiego: un risu­ltato eccezionale.

Ora proseguiamo su qu­esta strada, come di­mostra il lavoro ai tavoli di trattativa delle singole categ­orie dei dipendenti pubblici per la conc­reta definizione dei rinnovi dei contrat­ti. E come è ben rap­presentato dal lavoro che stiamo svolgen­do con Confindustria sul tema della rifo­rma delle relazioni industriali e del mo­dello contrattuale. Noi siamo pronti ad accettare la sfida della produttività, che deve essere fonda­ta sul benessere dei lavoratori e sugli investimenti in proc­essi e prodotti.

Ant­onello Di Mario in questo libro ha reso noto l’impegno della Uil e i risultati conseguiti dalla Uilm. Per ultimo, proprio la firma del contr­atto metalmeccanico. In questo testo si coglie bene come l’i­ntesa correlata rapp­resenti uno degli ev­enti sindacali più importanti dell’anno da poco trascorso. La Uil ha collocato al centro della propr­ia azione il ruolo contrattuale del sind­acato. Ora la sfida dell’“Industria 4.0” deve essere accolta nella sua interezza e, per far ripartire la produttività, bisogna puntare sul benessere lavorativo, sull’innovazione e sulla ricerca. Il si­ndacato è pronto a fare la propria parte, come risalta ampia­mente dal libro che avete tra le mani. Avanti così, dunque!

Carmelo Barbagall­o, Segretario genera­le della Uil

 

Ufficio Stampa Uilm
Roma, 11 maggio 2017

2017 (230)
Luglio (20)
Giugno (39)
Maggio (40)
Aprile (28)
Marzo (38)
Febbraio (36)
Gennaio (29)

2016 (590)
Dicembre (27)
Novembre (52)
Ottobre (47)
Settembre (44)
Agosto (11)
Luglio (54)
Giugno (61)
Maggio (56)
Aprile (66)
Marzo (70)
Febbraio (57)
Gennaio (45)

2015 (581)
Dicembre (37)
Novembre (51)
Ottobre (61)
Settembre (48)
Agosto (3)
Luglio (82)
Giugno (53)
Maggio (49)
Aprile (43)
Marzo (47)
Febbraio (55)
Gennaio (52)

2014 (785)
Dicembre (44)
Novembre (89)
Ottobre (75)
Settembre (50)
Agosto (3)
Luglio (105)
Giugno (86)
Maggio (76)
Aprile (76)
Marzo (53)
Febbraio (65)
Gennaio (63)

2013 (522)
Dicembre (42)
Novembre (58)
Ottobre (70)
Settembre (56)
Agosto (10)
Luglio (53)
Giugno (50)
Maggio (52)
Aprile (21)
Marzo (27)
Febbraio (42)
Gennaio (41)

2012 (625)
Dicembre (25)
Novembre (65)
Ottobre (67)
Settembre (56)
Agosto (23)
Luglio (70)
Giugno (60)
Maggio (54)
Aprile (46)
Marzo (58)
Febbraio (49)
Gennaio (52)

2011 (705)
Dicembre (51)
Novembre (76)
Ottobre (59)
Settembre (41)
Agosto (6)
Luglio (66)
Giugno (78)
Maggio (66)
Aprile (71)
Marzo (48)
Febbraio (64)
Gennaio (79)

2010 (628)
Dicembre (79)
Novembre (51)
Ottobre (58)
Settembre (57)
Agosto (28)
Luglio (50)
Giugno (51)
Maggio (54)
Aprile (53)
Marzo (51)
Febbraio (61)
Gennaio (35)

2009 (281)
Dicembre (37)
Novembre (53)
Ottobre (24)
Settembre (27)
Luglio (34)
Giugno (16)
Maggio (22)
Aprile (24)
Marzo (23)
Febbraio (13)
Gennaio (8)